Bene l’anticipo PAC per il nostro agroalimentare. Ora regione acceleri al massimo i tempi

Bene l’anticipo PAC per il nostro agroalimentare. Ora regione acceleri al massimo i tempi

I consiglieri regionali del Pd lo avevano chiesto una decina di giorni fa a Regione Lombardia e ora ci ha pensato il Governo, rispondendo positivamente: “Nel Decreto legge cosiddetto Cura Italia è stato previsto un anticipo della Pac, la Politica agricola comune, che passa dal 50 al 70%. Siamo molto soddisfatti per il settore”, rileva la consigliera dem Antonella Forattini.

“Adesso la questione torna in mano a Regione Lombardia che ovviamente risollecitiamo affinché acceleri al massimo i tempi e semplifichi il più possibile le procedure in modo che questi soldi arrivino presto nelle casse delle nostre tante aziende agricole”, aggiunge Forattini.

Come era stato già scritto nella lettera inviata all’assessore regionale all’Agricoltura Rolfi, la consigliera Pd ribadisce che “questo aumento dell’anticipo darà una boccata di ossigeno in termini di liquidità ai nostri agricoltori operanti nel settore agroalimentare. Tra i tanti comparti in sofferenza in un momento così difficile, questo, per sua stessa natura, non può permettersi interruzioni”.

Share: