Newsletter #11

Newsletter #11

Tempo di una svolta

Cara amica, caro amico,

Dopo la pausa estiva, i lavori del Consiglio Regionale della Lombardia sono ripartiti ormai da alcune settimane, ma continuo a constatare molta lentezza e mancanza di dinamicità nella Giunta. Manca, soprattutto, la volontà di affrontare con decisione e coraggio temi vitali per i nostri cittadini, come la garanzia di un servizio sanitario efficiente alla portata di tutti, il poter contare su infrastrutture degne di una regione importante come la nostra, dare a tutti condizioni di lavoro migliori e sicure e, non ultimo, fare tutto il possibile per tutelare il nostro ambiente e combattere il cambiamento climatico.

Il Gruppo del Partito Democratico si sta impegnando nel produrre numerose proposte e io personalmente ho dato impulso, in queste settimane, a varie iniziative. Siamo convinti che sia tempo di dare una svolta e affrontare, con concretezza, i problemi del nostro territorio: si rischia, altrimenti, che la tanto lodata Regione Lombardia faccia passi indietro.

Stiamo assistendo a un cambiamento nazionale e globale. E’ il momento per cogliere positivamente questa occasione e fare del nostro meglio per portare innovazioni positive. Parto da un tema che mi è molto caro, quello del cambiamento climatico: i nostri giovani ci stanno chiedendo di fare la nostra parte, non possiamo lasciare il loro appello inascoltato. 

Il Governo, poi, lo sappiamo tutti, è finalmente cambiato. Il Partito Democratico si è assunto un rischio e lo ha fatto per senso di responsabilità. Credo sia stata la scelta giusta. Abbiamo l’occasione di fare concretamente qualcosa di utile per il nostro paese. Cogliamo questa opportunità e diciamo “stop” alle polemiche.

A questo proposito sono molto felice della nomina dell’amica Elena Bonetti a Ministro delle Pari Opportunità e Famiglia. Sono certa che farà molto bene, come stanno già dimostrando le sue prime proposte.

Infine, prima di lasciarvi come di consueto alla presentazione delle mie attività più recenti in Regione, una precisazione sulle vicende che hanno attraversato negli ultimi giorni il nostro partito. Nonostante sia stata una sostenitrice della prima ora e stimi tuttora Matteo Renzi, non ho condiviso la scelta della scissione. Sono convinta che il cambiamento vada promosso dall’interno e credo nel progetto politico che il PD sta portando avanti. 

A presto e buona lettura!

Post-sisma
Andrà in votazione durante il Consiglio Regionale del 15 ottobre la mia mozione per il rilancio dei centri urbani colpiti dal terremoto 2012, che tuttora soffrono le conseguenze del sisma e vivono un preoccupante fenomeno di desertificazione commerciale e, quindi, sociale. Ho proposto di destinare i fondi rimasti inutilizzati dalla struttura commissariale alla creazione di bandi che vadano a finanziare le attività economiche che si instaurano nei centri storici dei comuni terremotati. I centri si sono svuotati, è necessario dare stimolo alla loro rivitalizzazione. Nella vicina Emilia Romagna sono state fatte iniziative di questo tipo, quindi quei centri urbani sono diventati più interessanti per le attività commerciali. Fin qui, l’idea della Giunta pare invece essere quella di utilizzare i fondi rimasti per completare la strada Po.pe. Questa linea non mi trova d’accordo: il problema delle infrastrutture è molto ampio e va affrontato in maniera strutturale definendo risorse ampie e precise. Ad esempio, una priorità assoluta è il Ponte di San Benedetto.

Legge 194 e salute delle donne
Ho denunciato la situazione insoddisfacente dell’applicazione della Legge194 in Lombardia e a Mantova.
Ancora troppi, in Lombardia, i ginecologi obiettori di coscienza, mentre c’è poca informazione sulla pillola Ru486 per l’interruzione volontaria di gravidanza. I dati che abbiamo rilevato su tutti i presidi ospedalieri, rivelano come la Lombardia sia in posizione arretrata rispetto alle altre regioni italiane, sul tema della salute della donna e dell’applicazione della Legge 194. Se guardiamo all’utilizzo della Ru486, il metodo farmacologico autorizzato dall’Aifa già dal 2008, che resta il più rispettoso per l’integrità fisica e psichica della donna che sceglie di interrompere la gravidanza, nel 2018 su 447 interruzioni volontarie di gravidanza nella provincia mantovana soltanto 59 (13,2%) hanno impiegato la Ru486. Se prevenzione e informazione sono le leve da utilizzare per diminuire le interruzioni volontarie di gravidanza, allora è fondamentale mantenere la rete dei consultori. Leggi di più

Asili Nido
In Lombardia 1 bambino su 4 non ha un posto al nido. L’obiettivo minimo di 33 ogni 100 (datato 2010) è lontano dall’essere raggiunto. La risposta “nidi gratis” rende bene l’idea di come al solito la Giunta regionale non vada oltre gli slogan e non riesca ad affrontare il problema con concretezza. Serve un piano di servizi all’infanzia da considerarsi servizio educativo a domanda collettiva e importante supporto alle donne che lavorano. Gli asili nido costano troppo, ma mancano anche strutture a portata di mano, le donne hanno perso il supporto del bonus baby sitter e del buono asilo nido. La Regione deve sostenere gli enti locali e facilitare la creazione di nuovi posti per i bambini.

Superticket
Finalmente sembra in arrivo una buona notizia per la nostra sanità, anche se non per merito della Giunta lombarda ma grazie al Governo, che fortunatamente si è subito mosso per cercare soluzioni ai problemi. Il Patto per la Salute proposto dal Ministro Speranza dovrebbe mettere a disposizione delle Regioni fondi per abbattere il sistema dei superticket, ma anche da destinare all’assunzione di nuovo personale, dando così risposta a un problema annoso che denuncio da tempo: quello della grave carenza di personale nelle nostre strutture sanitarie.

Dazi U.S.A.
Una pessima notizia, la decisione del Governo americano di applicare i dazi sull’export dei prodotti europei, tra cui quelli italiani. In particolare, ci preoccupano le gravi ricadute che possono colpire il sistema agroalimentare, le nostre aziende, gli allevamenti lombardi e non solo. Solo un anno fa Salvini elogiava le scelte protezioniste di Trump e oggi queste scelte porteranno gravi danni al nostro sistema agroalimentare che potrebbe perdere, si stima, quasi due miliardi di dollari. Questa è una visione miope dell’economia e l’effetto delle politiche sovraniste.

Carburanti agricoli
Favorevole anche il Gruppo regionale del Pd alla mozione che chiede a Regione Lombardia di ribadire al Governo la propria contrarietà alla riduzione delle agevolazioni al gasolio agricolo. Il Ministro Bellanova e il presidente Conte hanno detto chiaramente che non ci sarà un aumento delle tasse per il carburante del settore agricolo, ma poiché siamo contrari a prescindere, sosteniamo il concetto contenuto in questa mozione. Tuttavia non abbiamo sentito i colleghi della Lega dire la stessa cosa a marzo 2019. Al contrario, noi siamo stati i primi, agli inizi di dicembre del 2018, a occuparci della questione perché ci preoccupava.

Fanghi in Agricoltura
In Commissione Agricoltura ho sollecitato l’Assessorato all’Ambiente affinché si arrivi al più presto alla definizione del nuovo elenco delle tipologie di fanghi utilizzabili in agricoltura. Le modifiche annunciate sono un fatto positivo. Ora, però, bisogna accelerare i tempi perché i territori sono in difficoltà.

Amianto
640 domande presentate (21 nella provincia di Mantova e richieste di contributo per oltre 3 milioni di euro, a fronte di un solo milione previsto dal bando. Sono questi i numeri del Bando regionale di contributo per lo smaltimento dell’amianto negli edifici privati, che ha chiuso il 9 settembre. Numeri che dimostrano come le richieste siano altissime e ci sia bisogno di stanziare più fondi. Sono 207.475 i siti/strutture private e pubbliche censiti in Lombardia al 28 febbraio 2018, corrispondenti ad un volume censito di 5.331.966 m3 di amianto. Serve, quindi, proseguire su questa strada con decisione e stanziare più risorse. Il bando che ha appena chiuso è stato un successo del PD. E’ stato, infatti, pubblicato in seguito al nostro ordine del giorno n. 108/2018.

Ospedale di Casalmaggiore
L’Assessore Gallera ha risposto all’interrogazione sull’ospedale di Casalmaggiore, che io e il collega Matteo Piloni abbiamo presentato in maggio. Gallera ha ammesso un ritardo rispetto ai tempi previsti in merito soprattutto al potenziamento del personale. Abbiamo chiesto di confrontarsi con il territorio, a percorso ultimato, per sgombrare ogni dubbio circa qualsiasi rischio di ridimensionamento, che possa trasformare un ospedale per acuti in un modello equiparabile a quello dei Pot. Continuerò a seguire l’iter con l’attenzione che merita.

Economia sociale e solidale
E’ stata depositata al Consiglio regionale una Proposta di Legge di iniziativa popolare che ha lo scopo di dare riconoscimento e rappresentanza alle espressioni di economia sociale e solidale, come i gruppi di acquisto solidale, le banche del tempo, le organizzazioni operanti nel campo della finanza etica, le comunità di supporto all’agricoltura che hanno un valore sia sociale che economico. Complimenti per il lavoro svolto ai promotori. Noi consiglieri del Partito Democratico sosteniamo questa iniziativa.

Autonomia regionale
Il ministro Boccia ha incontrato le Regioni che hanno chiesto l’autonomia e ha proposto un metodo di confronto credibile e attento ai possibili sviluppi concreti di un’autonomia che non metta in discussione l’unità nazionale e i livelli di prestazione in tutto il Paese. Dopo quindici mesi di propaganda leghista e inconcludenza del governo centrale possiamo davvero inaugurare un percorso che possa portare a un’autonomia differenziata.

Politiche Giovanili
Sta giungendo a una sintesi il lavoro del Consiglio regionale sulle politiche giovanili. Sullo stesso tema incontreremo il Ministro Bonetti. E’ stata redatta una bozza di risoluzione i cui punti principali sono predisporre un progetto di legge per i giovani e con i giovani, impegnando adeguate risorse finanziarie, in sinergia tra le Direzioni generali competenti; istituire un tavolo interassessorile al fine di promuovere azioni sinergiche e concrete che riguardino i diversi settori di intervento per le politiche giovanili, tra cui: orientamento, istruzione e  formazione professionale, occupazione, imprenditorialità, salute e benessere, sport, partecipazione, volontariato, famiglia, inclusione sociale, giovani nel mondo, impresa creativa culturale, cultura nonché alloggi a locazione agevolata.

Sicurezza del Personale Sanitario
Negli ultimi anni sono indubbiamente aumentati gli episodi di violenza nei confronti degli
operatori sanitari, soprattutto per quanto riguarda i Pronto Soccorso. Lo raccontano le cronache e lo confermano studi specifici. Tra i motivi di questa escalation di violenze c’è senza dubbio un cambiamento di atteggiamento culturale nei confronti del personale sanitario, ritenuto responsabile di attese, ritardi e qualsiasi disservizio. Per questo, il Gruppo PD ha deciso di presentare una Proposta di Legge allo scopo di fornire strumenti per l’adozione di opportune misure di formazione, prevenzione e
protezione dei lavoratori, anche al fine di gestire le conseguenze emotive negative di questi
episodi.

Apprendistato
Abbiamo presentato un Progetto di Legge, che punta a sostenere e a incentivare i contratti di apprendistato. Un testo che ha raccolto il favore anche delle forze politiche di maggioranza ed è stato sottoscritto, oltre che dal Pd, Lombardi Civici Europeisti e +Europa da esponenti della Lega e di Forza Italia. In Lombardia nel 2018 i contratti di apprendistato attivati sono stati 74.903 mentre nei primi otto mesi del 2019 sono 51.081: un numero inferiore alle potenzialità di questo strumento, per ragioni che il Pd ha individuato soprattutto nelle difficoltà burocratiche. Da qui le proposte: maggiori contributi economici per le aziende e per gli apprendisti, l’attivazione di corsi di formazione gratuiti per i tutor, la predisposizione di una modulistica standard e semplificata per tutta la Lombardia e, infine, la promozione dell’apprendistato attraverso la creazione di network provinciali tra mondo del lavoro, mondo delle professioni, istituti scolastici e amministrazioni locali per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Consumo di suolo
Un articolo del progetto di legge regionale sulla “rigenerazione urbana” rischia di dare il via libera a grandi colate di cemento nelle zone agricole della Lombardia. Se passasse la nuova norma, potrebbe bastare che gli edifici rurali fossero non utilizzati da soli tre anni perché li si possa destinare ad altri usi diversi da quello agricolo. Con un premio: si potrebbero ampliare fino al 20%. Questa norma è in evidente contrasto con l’azzeramento del consumo di suolo, propagandato dalla maggioranza.

Move In
Parte con qualche affanno e non pochi disagi per i cittadini il nuovo sistema “Move In”, la cosiddetta scatola nera che consente deroghe alle auto più inquinanti dopo i blocchi del traffico in vigore dal 1° ottobre. L’iniziativa era annunciata da mesi, ma le difficoltà tecniche per i cittadini sono state parecchie. Per aderire, infatti, è necessario iscriversi alla relativa piattaforma ed essere in possesso della Spid (identità digitale): questa procedura è stata oggetto di numerosi ostacoli tecnici.

Contributi rottamazione veicoli
Arriva, finalmente, il bando regionale che stanzia contributi per la rottamazione dei veicoli inquinanti. Abbiamo segnalato spesso la necessità di fare di più per stimolare cittadini e imprese a rinnovare i loro mezzi, promuovendo politiche attive di tutela della qualità dell’aria. Le domande potranno essere presentate a partire dal 15 ottobre.

Cambiamento Climatico
Abbiamo tutti assistito a un momento storico, le grandi manifestazioni in tutto il mondo del Fridays for Future durante le quali i nostri giovani ci hanno stimolato a fare di più per il nostro pianeta. In questa legislatura noi consiglieri del Gruppo PD in Regione abbiamo colto l’invito e abbiamo prodotto numerose iniziative per contrastare il cambiamento climatico. Spiace constatare che la Giunta sia ancora così timida in questo senso.

Legge Elettorale
Non è stato un bel capitolo di rispetto delle istituzioni e della democrazia, quello a cui abbiamo dovuto assistere in occasione del consiglio regionale straordinario sulla legge elettorale. Un consiglio indetto – addirittura con urgenza – al solo scopo di sottostare ai diktat di Salvini che voleva far approvare da tutte le Regioni la richiesta di un referendum per modificare, a sua convenienza, la legge elettorale. La Lega in Lombardia ha obbedito al suo capo, sprecando risorse dei cittadini. Noi, per protesta, siamo usciti dall’Aula.

Russiagate
Il Consiglio regionale ha bocciato a maggioranza la mozione del Pd che chiedeva le dimissioni di Gianluca Savoini dal Corecom. Maggioranza di centrodestra compatta, a parte l’astensione annunciata di Viviana Beccalossi, del gruppo misto. Lega e alleati hanno preso una posizione chiara, anche se un po’ imbarazzata, a difesa di Savoini. Per noi chi ricopre certi ruoli deve dimostrare disciplina e onore, come recita la Costituzione.

Morti sul Lavoro
Per gli incidenti sul lavoro è emergenza. Nei primi sei mesi del 2019 in Italia sono stati 482, il dato peggiore dal 2016, e di questi ben 90 in Lombardia, più di 10 al mese. Dati drammatici che hanno raggiunto un picco tragico nelle ultime settimane, dopo i recenti incidenti mortali nel pavese e nel lecchese. E’ necessario che Governo e Regione mettano in campo politiche atte a fermare quella che è ormai una strage. Innanzitutto, Palazzo Lombardia deve tornare a investire nella prevenzione e nella tutela della salute e nei controlli. Non può continuare, come ha fatto negli ultimi anni, a ridurle, arrivando a dimezzarle. Gli incidenti sul lavoro vanno fermati ad ogni costo.

Treni
Continua ad essere imbarazzante la situazione delle ferrovie lombarde, con particolare gravità nelle tratte che coinvolgono il territorio mantovano. Ancora tanti e gravi i disservizi: ritardi, soppressioni, condizioni dei treni non adeguate. Di fronte a tutto ciò la Regione non fa abbastanza. Ora, finalmente, l’Assessore Terzi ha annunciato che incontrerà i comitati dei pendolari: un atto che doveva essere fatto molto tempo fa e che speriamo possa accendere davvero l’interesse della Giunta su questo problema.

MANUTENZIONE DEL TERRITORIO
Con DDS n. 11842 del 7/8/2019, pubblicato nel BURL n. 33 serie ordinaria del 7/8/2019, si sono impegnate e liquidate le somme assegnate agli enti beneficiari dell’ulteriore scorrimento, a esaurimento della graduatoria. Il Decreto prevede per tali Enti il termine dei lavori al 15 dicembre 2019, come da Bando, ma proroga al 31 marzo 2020 la rendicontazione delle spese sostenute, da presentare all’UTR competente per territorio
Linkhttp://bit.ly/30XeunD

RINNOVA AUTOVETTURE
Contributi per la sostituzione di autoveicoli inquinanti con veicoli a basso impatto ambientale destinati al trasporto di persone
Scadenza: domande dal 15/10/2019 al 30/09/2020
Linkhttp://bit.ly/35giXFm

CREDITO DI FUNZIONAMENTO PER LE IMPRESE AGRICOLE
Operazioni di gestione del fondo regionale per le agevolazioni finanziarie alle imprese agricole per il credito di funzionamento in attuazione della d.g.r. n. XI/1963 del 22 luglio 2019. Dotazione finanziaria complessiva di € 5.500.000,00
Linkhttp://bit.ly/2VppARw

DOTE SPORT
Dote Sport è un’iniziativa pensata per aiutare i nuclei familiari in condizioni economiche meno favorevoli ad avvicinare i propri figli allo sport. Domande dal 15 ottobre al 29 novembre 2019. Domande fino al 29 novembre 2019.
Scadenza: 29/11/2019
Linkhttp://bit.ly/2LVGGmN

INNOVAZIONE E PROMOZIONE SISTEMA FIERISTICO
€ 1.500.000 per finanziare progetti di innovazione dell’offerta fieristica, di promozione delle manifestazioni lombarde, di sviluppo delle competenze aziendali degli operatori, di qualificazione dei quartieri fieristici lombardi.
Scadenza: 30/10/2019
Linkhttp://bit.ly/31RBbLy

“LA LOMBARDIA E’ DEI GIOVANI”
Regione Lombardia intende sostenere la partecipazione inclusiva dei giovani alla vita sociale e politica dei territori attraverso il cofinanziamento di interventi diretti a: progettare percorsi di cittadinanza attiva, valorizzando il protagonismo civico; promuovere progetti di educazione finanziaria, focalizzandosi sui principi di equità e sostenibilità; sviluppare percorsi di valorizzazione del patrimonio dei territori e di appartenenza a una comunità riconoscendo il proprio ruolo sociale.
Scadenza: 31/10/2019
Linkhttp://bit.ly/2LQLiKO

FORMAZIONE MUSICALE
Identificare e supportare programmi pilota di formazione per giovani musicisti e professionisti del settore musicale, per migliorare le capacità del settore e contribuire alla sua professionalizzazione.
Scadenza:  31/10/2019
Linkhttp://bit.ly/2AS7YUR

Continuate a scrivermi e inviarmi le vostre segnalazioni dal territorio!
Un caro saluto,
Antonella
Share: