Newsletter n° 10/2019

Newsletter n° 10/2019

Interesse superiore

Cara amica, caro amico,

Da cosa dovremmo partire se non dalla nostra salute e da quella dei nostri cari? La Regione Lombardia se ne sta facendo sufficientemente carico? La mia risposta è: NO!

Sono preoccupata per le dimensioni che la questione sanità pubblica sta assumendo, che si fanno ancora più gravi nella provincia mantovana come dimostrano i dati. Per questo promuoverò, a partire da settembre, una massiccia mobilitazione su tutto il territorio, accanto alla Federazione Provinciale del Partito Democratico.

Ho spiegato le criticità più urgenti in una conferenza stampa (puoi leggere qui il comunicato completo):
– mancanza di un piano di sviluppo strategico di lungo periodo
– carenza cronica di medici e infermieri
– tempistiche insopportabili delle liste d’attesa
– mancanza di posti letto nel periodo estivo
– forte incertezza sul futuro dei consultori, ora chiusi temporaneamente (secondo la versione ufficiale…) ma che temiamo chiudano i battenti in via definitiva; una preoccupazione che sta allarmando anche Sindacati e associazioni
– mancato funzionamento del nuovo modello di presa in carico dei pazienti cronici
– nessuna certezza sulla strumentazione necessaria agli ospedali del mantovano.

Recentemente abbiamo, poi, discusso in consiglio regionale il bilancio di assestamento. Un bilancio magro e senza idee, che assurdamente sposta alle annualità successive le tante risorse che la Regione non è stata capace di spendere, facendo crollare, di fatto, l’immagine dell’efficienza lombarda.

Tra le buone notizie c’è l’aumento delle risorse per la prevenzione del dissesto idrogeologico, per il bando “piccoli comuni” e per il diritto allo studio universitario, che vede però la percentuale di copertura delle borse di studio fermarsi all’80%.

Non possiamo dire altrettanto dell’emergenza clima e sulla qualità dell’aria, sul quale la Regione continua a fare ben poco per tutelare la salute dei cittadini. Noi abbiamo proposto incentivi per l’acquisto di auto elettriche e la rottamazione dei veicoli inquinanti, ma anche per piani di forestazione urbana.

Non è una buona notizia non aver accolto nessuno dei nostri ordini del giorno a vantaggio dei 300mila cittadini dei quartieri Aler per i quali si chiedeva di impegnare e quindi spendere i 198 milioni non utilizzati nel 2018.

Purtroppo non siamo riusciti ad ottenere un impegno da parte della Giunta per destinare i 20 milioni di euro per il Ponte di Ostiglia al territorio mantovano  e per la piena attuazione della legge sul superamento degli ex Opg. Gli ordini del giorno che ho sottoscritto sono stati approvati all’unanimità, ma soltanto con la formula dell’invito. Ancora una volta una mancanza di coraggio.

Resta, infine, drammatica la situazione del trasporto ferroviario, ancora più vergognoso in questi mesi caldi in cui i disservizi si susseguono senza soluzione di continuità. Per questo ho fatto una proposta forte: abbonamento gratuito per tutti i pendolari Trenord almeno per il mese di settembre. Vedremo se la Regione avrà il coraggio di sottoscriverla.

Liste d’attesa
Visti anche i recenti articoli della stampa, il problema delle liste d’attesa merita un approfondimento. L’Assessore Gallera ha finalmente accettato la nostra proposta di realizzare un’agenda unica di prenotazione, all’interno della quale i cittadini possano fissare visite sia nelle strutture pubbliche che in quelle private. Da sanare, poi, l’incongruenza per cui in teoria si possono prenotare esami anche in strutture private non convenzionate qualora non ci fosse posto (nei termini di legge) in nessuna struttura dell’intera ATS. In pratica questo vuol dire che, se c’è un posto per una visita a Pandino di Cremona, un cittadino di Poggio Rusco dovrebbe farsi 190 chilometri… oppure, naturalmente, pagare per una visita privata. Leggi le mie proposte nel dettaglio

Abbonamenti gratis dei treni
Niente aumenti e adeguamento Istat sui biglietti dei treni? Ci mancherebbe altro, visto il servizio penoso che Trenord sta dando ai viaggiatori lombardi. Bisogna fare ben altro per risarcire, almeno in parte, i pendolari di tutti i danni subiti ormai regolarmente, tra ritardi, cancellazioni e disagi di ogni tipo. Per questo noi del Gruppo PD chiediamo che Regione e Trenord si impegnino con ben altri sforzi per risarcire in parte i danni causati da un servizio ferroviario ai limiti della decenza per una Regione come la Lombardia: vogliamo che, almeno per il mese di settembre, l’abbonamento per i pendolari sia gratuito. La gestione lombarda del trasporto ferroviario evidentemente non funziona, eppure il centrodestra continua a non fare nulla. Io continuo a ritenere che l’attuale governance di Trenord non funzioni e che serva da subito una gara europea, unica soluzione per realizzare un servizio ferroviario dignitoso.

Qualità dell’aria
La qualità dell’aria, insieme al contrasto delle emissioni che alterano il clima, dovrebbe essere un’assoluta priorità della politica. Ne va della salute dei cittadini, in modo sempre più evidente. Purtroppo la Lombardia, a guida prima di Forza Italia e ora della Lega, ha sempre sottovalutato il problema, come dimostrano i tagli e l’incapacità di impegnare le risorse già messe a bilancio. Noi abbiamo chiesto stanziamenti per la rottamazione dei veicoli più inquinanti e per incentivare l’acquisto di veicoli elettrici, ma anche per fare piani di forestazione urbana, perché gli alberi sono i migliori alleati per la qualità dell’aria, ma le risposte di Lega e alleati sono state negative.

Ritardi per i fondi all’Agricoltura
Al 31 maggio i contributi pubblici erogati, cioè le risorse assegnate agli agricoltori lombardi, dal Piano di sviluppo rurale 2014-2020 sono stati 364,2 milioni di euro, pari al 31,9% della spesa pubblica effettivamente sostenuta. Ho sollecitato la Giunta a mettere in campo per recuperare i ritardi nell’assegnazione delle risorse pubbliche alle aziende agricole lombarde. Approfondisci

Infortuni sul Lavoro
Sono allarmanti i numeri recentemente denunciati dai Sindacati sulla situazione degli infortuni sul lavoro nella provincia di Mantova: nel 2018 sono stati 5599, di cui 11 mortali. Siamo una delle realtà peggiori in Lombardia e la situazione si è aggravata del 10% rispetto all’anno precedente. La situazione è allarmante. Per questo il PD ha presentato le seguenti proposte in Regione: rafforzare le ispezioni in cantieri e aziende, aumentare il personale ATS preposto alla sicurezza sui luoghi di lavoro, incentivare formazione e prevenzione anche in collaborazione con le associazioni di categoria.

Ex Opg di Castiglione
Ho presentato un ordine del giorno per il potenziamento dei servizi territoriali per la salute mentale. In particolare chiedevo alla Giunta di adottare misure e stanziamenti adeguati per il superamento degli ex Opg attraverso la realizzazione delle REMS (Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza) e il potenziamento sul territorio dei servizi sociosanitari per un modello di salute mentale di comunità fondato sull’inclusione sociale. L’odg è passato all’unanimità, ma solo con la formula dell’ “invito alla Giunta” (anziché “impegno”), un dettaglio che non mi soddisfa.

Fondi per Disabili Gravi
Il Pd ha chiesto un’audizione in Commissione Sanità per parlare dei fondi per la disabilità grave. In Lombardia, nel 2017 i disabili gravi presi in carico erano 10.886, i gravissimi 6.63. Il loro numero è in costante crescita, mentre le risorse non vanno di pari passo. I fondi a loro destinati ammontano a 85 milioni di euro, di cui solo 14 stanziati dalla Regione. La necessità dunque è quella che la Lombardia aumenti, come fanno altre regioni, la propria quota di cofinanziamento per rispondere a un bisogno in costante crescita.

Sepoltura dei feti
La Lega ha presentato – e alla fine ritirato – un emendamento all’assestamento di bilancio in cui si chiedeva di modificare un articolo della legge di riforma dei servizi funerari, approvata all’unanimità il 19 febbraio. Un emendamento ideologico, peggiorativo di una legge approvata solo 5 mesi fa, frutto di lunghi mesi di lavoro. I leghisti hanno, quindi, cercato di sconfessare sé stessi. Per fortuna l’operazione è andata in porto.

Emergenza abitativa

Durante le sedute del consiglio dedicate all’assestamento di bilancio, noi consiglieri del Pd abbiamo promosso un’azione forte, anche visivamente, per denunciare il crescente degrado diffuso in molti quartieri popolari gestiti da Aler. Abbiamo, infatti, indossato delle magliette con stampate immagini forti che si commentano da sé e testimoniano quanto sta avvenendo nei quartieri delle case popolari in tutta la Lombardia. Il nostro è stato un gesto di denuncia contro questo governo regionale, che non spende i soldi a sua disposizione (198 milioni nel 2018, che salgono a circa 250 nel 2019), mentre sono 300mila i lombardi che vivono in quartieri in pessime condizioni. Mancano sicurezza e certificati antincendio. Leggi di più

Rigenerazione Urbana
Il consiglio regionale ha approvato la proposta presentata dal PD relativamente alla rigenerazione urbana e al recupero degli immobili. L’ordine del giorno approvato in aula impegna la giunta a prevedere le misure necessarie per avviare un percorso con l’Associazione delle Banche Italiane e garantire il finanziamento degli interventi di ristrutturazione edilizia. Approfondisci

Milano-Cortina 2026
Qualche settimana fa è arrivata un’ottima notizia: le Olimpiadi invernali del 2026 si terranno a Milano e Cortina. Abbiamo fatto il tifo fin da subito per questa candidatura e ci siamo uniti ai festeggiamenti. E’ una grande opportunità. Ma è anche l’occasione, per la Regione, di rendere lo sport davvero accessibile a tutti. Durante la fase preparatoria che ci porterà alle Olimpiadi sarà necessario investire di più per incentivare l’accesso allo sport dei giovani, dei diversamente abili e delle donne. Per questo abbiamo chiesto di aumentare i fondi destinati a tali progetti.

Post-sisma
I territori colpiti dal sisma del 2012 hanno ancora bisogno di attenzione, incentivi, fondi. Mesi fa ho presentato una mozione per chiedere a Regione Lombardia di impegnarsi in un programma di incentivi a favore della rivitalizzazione dei centri storici colpiti dal sisma, attraverso contributi alle nuove attività che si insediano e alle iniziative per aumentare l’attrattività. La Regione Emilia Romagna sta facendo qualcosa di simile e le risposte sono notevoli. E’ a questo scopo che dovrebbero essere destinati i fondi avanzati dalla struttura commissariale, mentre Regione Lombardia dovrebbe farsi carico delle infrastrutture sul territorio destinando fondi ad hoc in un capitolo a parte.

Ponte di Ostiglia
Sto spingendo affinché le risorse già stanziate dall’UE e depositate nelle casse regionali restino destinate al territorio mantovano, per la progettazione del nuovo ponte e per la sistemazione delle strade. Parlamentari e consiglieri di Lega e Cinque Stelle, invece, dovrebbero fare adeguata pressione sul loro Governo affinché stanzi i 55 milioni che dovrebbe destinare alla realizzazione del ponte. Ci auguriamo che facciano il loro dovere.

Quote latte
Il centrodestra che governa Regione Lombardia voleva tentare di convincere il governo gialloverde nazionale a rimettere mano alla vicenda delle quote latte, prevedendo ulteriori sospensioni per gli allevatori che devono ancora pagare. Ma, anche grazie al nostro voto contrario, in Commissione Agricoltura, la maggioranza si è spaccata e questa assurda operazione non è riuscita. Leggi di più

Proposte per l’Ambiente
Di fronte alla noncuranza dimostrata da questo centrodestra per il nostro ambiente, noi del Gruppo consiliare del PD abbiamo presentato una serie di proposte. Dopo che la Regione, grazie a noi, ha stanziato fondi per gli interventi dei privati, abbiamo chiesto altri 7 milioni di euro per la bonifica e la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici; gli interventi da fare, infatti, sono ancora tantissimi. Abbiamo, poi, chiesto stanziamenti per incentivare l’acquisto di auto a basse emissioni e altri fondi per interventi di forestazione urbana. Inoltre, abbiamo proposto di promuovere la lotta allo spreco alimentare, la riduzione dell’utilizzo della plastica, progetti per pulire i corsi d’acqua e strumenti avanzati per l’Agenzia per l’Ambiente. Approfondisci

Emergenza Clima
Il centrodestra non perde occasione per dimostrare la sua miopia in termini di cambiamento climatico. Il centrodestra ha, infatti, detto no alla proposta del Pd, sostenuta anche da i Lombardi Civici Europeisti, Più Europa con Emma Bonino e Movimento 5 Stelle di dichiarare in Lombardia lo stato di emergenza climatica e ambientale, come stanno facendo altre amministrazioni tra cui il comune di Milano.

Crisi Aziendali
Abbiamo chiesto alla Regione di attivare il Fondo di anticipazione sociale. Nonostante i timidi segnali di ripresa economica negli ultimi mesi in Lombardia le aziende in crisi, soprattutto nel settore del commercio, sono in aumento. A testimoniare la crisi è anche il fatto che Unioncamere segnala che le imprese che nel primo trimestre 2019 hanno cancellato la loro iscrizione alle anagrafe camerali sono 4450.

Autostrada Mantova-Cremona
Dopo più di 15 anni di promesse, le risposte dalla Regione cominciano ad arrivare. Prendiamo atto dell’impegno che il Presidente Fontana si è preso, a patto che i tempi siano davvero rispettati. L’orizzonte indicato è il 2026 e non sarà facile centrare l’obiettivo in tempi così brevi ma il nostro territorio non può attendere oltre. Abbiamo due scenari credibili su cui il territorio potrà esprimersi, valutando tutti gli aspetti, a partire dalle diverse ricadute che comportano. Ma insieme a questo progetto, si devono soprattutto portare avanti con determinazione sia i lavori per le linee ferroviarie, come il raddoppio della Cremona-Mantova, il piano di abbattimento dei passaggi a livello e la riqualificazione delle stazioni

Edilizia Scolastica
Il centrodestra continua a sottovalutare questa emergenza. Abbiamo chiesto di stanziare 40 milioni di euro per attivare un bando regionale destinato all’edilizia scolastica, in grado di soddisfare il fabbisogno emerso su tutto il territorio lombardo e di predisporre interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, inclusi gli interventi di ristrutturazione, ampliamento e miglioramento di edifici scolastici e palestre, programmando piani di manutenzione e monitoraggio con l’intento di promuovere una cultura della sicurezza e dell’innovazione nella scuola, investendo e potenziando lo strumento dell’Anagrafe regionale del patrimonio edilizio.

Lotta alla Ludopatia
Anche nei bar e negli esercizi pubblici delle stazioni lombarde deve essere vietata l’installazione di slot machine e di qualsiasi altro sistema di gioco d’azzardo, così come previsto per i luoghi, cosiddetti sensibili, che si trovano nelle vicinanze di scuole, oratori, centri di aggregazione e parchi. Abbiamo fatto un’interpellanza a tal proposito all’Assessore ai Trasporti Terzi.

Anticorruzione
Finalmente, dopo mesi di attesa evitabile, il nuovo Organismo regionale di controllo inizierà a lavorare. Se i Cinquestelle non avessero bloccato le designazioni dei componenti di competenza delle minoranze, così come stanno ancora facendo per l’agenzia di controllo sulla sanità, Orac sarebbe attiva da mesi, pur con tutti i suoi limiti. Leggi di più

Disabili a scuola
Nonostante il contributo stanziato in bilancio regionale per il finanziamento del sostegno ai disabili nelle scuole paritarie, cioè pubbliche a tutti gli effetti nell’accoglienza degli alunni e nella corrispondenza alle norme generali sull’istruzione, ad oggi Regione Lombardia è in forte ritardo nel pagamento agli istituti. Una mancanza grave, che incide nella sostenibilità dell’impegno educativo di queste scuole e, conseguentemente, sulle famiglie e sui bambini che necessitano di aiuto.

Famiglie
E’ stata approvata la proposta del Gruppo PD di istituire il marchio “Family in Lombardia”, per certificare l’impegno di soggetti pubblici (comuni, istituzioni, musei…) e privati (aziende, esercizi commerciali, associazioni…) nel mettere in campo misure e servizi tali da potersi definire “a misura di famiglie con figli”. Leggi di più

CONSULENZA IN CAMPO AGRICOLO
Finanziamenti per servizi di consulenza finalizzati ad aiutare gli imprenditori agricoli, i silvicoltori nella gestione aziendale, per migliorare risultati economici, la sostenibilità ambientale, il rispetto del clima e la resilienza climatica della loro azienda o investimento, la diffusione dell’innovazione e la crescita delle competenze professionali.
Scadenza: 20/09/2019
Linkhttp://bit.ly/2GOU9dl

PRODUZIONE DI ENERGIA
Il bando si pone l’obiettivo di stimolare la competitività del settore agricolo e garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali e contribuire alle azioni per il clima attraverso lo sviluppo di attività complementari a quella agricola, rivolte alla produzione e all’utilizzo delle energie rinnovabili.
Scadenza: 05/09/2019
Linkhttp://bit.ly/2K56FY7

BONUS BEBE’ (CRITERI AGGIORNATI)
Sostegno economico a favore delle famiglie in caso di nascita di figli dopo il primogenito nel periodo 8 ottobre 2015 – 31 dicembre 2015 al fine di sostenerne la crescita – riapertura termini per la presentazione delle domande in esecuzione della sentenza n. 463/2019 della Corte d’Appello di Milano – sezione lavoro.
Scadenza: 31/10/2019
Linkhttp://bit.ly/2K4bMI8

INCLUSIONE STUDENTI DISABILI
Il bando ha l’obiettivo di assegnare dei contributi ai Comuni per lo svolgimento dei servizi di trasporto scolastico e di assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale per gli studenti con disabilità fisica, intellettiva o sensoriale, frequentanti l’istruzione secondaria di secondo grado, i percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP) in diritto-dovere nonché i percorsi formativi per studenti disabili (PPD) nell’anno scolastico e formativo 2019/2020.
Scadenza: 31/10/2019
Linkhttp://bit.ly/2K64jbn

BANDO ACCUMULO 2019-2020
L’iniziativa intende finanziare l’acquisto e l’installazione di sistemi di accumulo presso le utenze domestiche dotate di impianti fotovoltaici, attraverso un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute.
Scadenza: 31/12/2020
Linkhttp://bit.ly/2YAUvy0

BUONO SCUOLA E LIBRI DI TESTO
Dote Scuola è lo strumento  messo a disposizione degli studenti delle scuole statali e paritarie ed è articolato nelle due componenti: Buono Scuola e Contributo per l’acquisto di libri di testo e dotazioni. Con decreto dirigenziale pubblicato il 21 giugno sul BURL e sul sito internet regionale è stato definito di riaprire i termini per l’adesione all’avviso Dote Scuola 2019/2020 – Componenti “Buono Scuola ” e “Contributo acquisti libri testo, tecnologie e didattica”.
Scadenza: 31/10/2019
Linkhttp://bit.ly/2SOpL7A

PROTEZIONE CIVILE
Previsti contributi per un totale di 1.500.000 euro a favore delle Organizzazioni di Volontariato iscritte nelle rispettive sezioni provinciali dell’Albo Regionale del volontariato di Protezione Civile. I fondi sono destinati all’acquisizione di attrezzature e mezzi per l’implementazione dell’operatività di livello provinciale.
Scadenza:  12/09/2019

Guarda il video della presentazione dei miei emendamenti al bilancio regionale di assestamento.
Continuate a scrivermi e inviarmi le vostre segnalazioni dal territorio!
Un caro saluto,
Antonella
Share: