Newsletter n. 7/2019

Newsletter n. 7/2019

Più coraggio.

Cara amica, caro amico,

sono tante le qualità che mancano a questa giunta regionale di centrodestrama, se dovessi riassumerle in un’unica parola, sarebbe “coraggio”. La Regione Lombardia, in troppi casi, si muove in modo incerto, manca di una visione, è ancora troppo legata a dinamiche e concetti che appartengono al passato.

Una base insicura che abbiamo visto, con estrema evidenza, durante la seduta del Consiglio Regionale del 26 marzo, durante la quale la stessa maggioranza è andata sotto. La seduta, su richiesta del nostro Gruppo PD, era interamente dedicata alle misure di intervento per il cambiamento climatico. La risoluzione presentata dalla maggioranza, su voto segreto, è stata bocciata. Una debacle clamorosa e un segnale politico molto significativo: evidentemente ci sono mal di pancia e frizioni interne, causate dalla situazione politica nazionale delle alleanze di Governo.

In ogni caso è stato un bene: la proposta del centrodestra era timida, non c’era nulla di davvero incisivo. Ora potremo lavorarci ancora in Commissione e giungere, speriamo, a un testo più moderno ed efficace, partendo dalle tante idee portate dal PD.

Anche sulla penosa situazione delle nostre linee ferroviarie, la Regione continua a mancare di determinazione. Per questo, ci stiamo muovendo noi. Ho promosso per sabato 9 marzo alle 10 a Mantova (sala Isabella d’Este in via Giulio Romano) un incontro per discutere insieme di che fine farà il nostro sistema ferroviario, dialogando con rappresentanti del territorio, pendolari, referenti di RFI e sindacati… Trovi la locandina con tutti i dettagli in fondo a questa email. Ti aspetto.

Di seguito trovi, come di consueto, le mie attività in consiglio regionale nell’ultimo mese: mozioni, interpellanze, proposte. Ma prima, ti ricordo un appuntamento importante per il popolo del Partito Democratico: domani si terranno le Primarie del nostro partito, un’occasione per dimostrare la nostra voglia di partecipare, superare le difficoltà e costruire un progetto concreto per il nostro paese. Buon voto!

Cambiamento climatico
Proprio nella seduta dedicata ai cambiamenti climatici, fortemente voluta da noi del Gruppo PD Lombardia, la maggioranza è andata sotto. Per il PD e per l’ambiente, però, è un successo non solo politico. In Commissione Ambiente mi sono occupata di seguire tutta la questione relativa agli interventi sul cambiamento climatico, guidando un lavoro intenso che abbiamo portato avanti come Gruppo PD e che ha prodotto 23 emendamenti, contenenti temi nuovi e coraggiosi come la forestazione urbana, la creazione di un forum per il clima che unisca istituzioni, cittadini e associazioni, il principio di governance diffusa sul tema, risorse per gli enti locali per l’elaborazione dei Piani per il Clima, candidare la Lombardia come sede ospitante di COP26 nel 2020 (lo chiederemo ufficialmente nel prossimo consiglio). La risoluzione presentata dalla maggioranza, invece, era timida e annacquata. Ora avremo l’opportunità di lavorare in Commissione per giungere a una proposta migliore. Credo fortemente che si debba fare di più su questo tema, sul quale ci giochiamo davvero il futuro della nostra regione. Guarda il video

Flop Riforma Cronici
La presa in carico dei pazienti cronici, fortemente voluta dalla giunta regionale, è un grande fallimento. Dopo più di un anno dal coinvolgimento dei pazienti potenzialmente interessati sono 215.455 i “piani assistenziali individuali” (PAI) ad oggi sottoscritti: significa che solo il 7,1% dei circa 3 milioni di cittadini a cui è stata inviata, a gennaio 2018, la lettera con cui la Regione li invitava ad aderire alla nuova forma di presa in carico da parte del sistema sanitario regionale, ha scelto questo nuovo percorso. In provincia di Mantova va ancora peggio: i pazienti che hanno sottoscritto un PAI sono solo 7775 su 138013 cronici, pari al 5,6%. La Regione sui cronici ha fallito e i numeri lo testimoniano, nonostante l’investimento di 231 milioni di euro. La Lombardia sta perdendo tempo inseguendo una riforma sanitaria che, dopo tre anni e mezzo, non sta dando i risultati annunciati. Leggi di più

Costi RSA
Grazie alla nostra denuncia, Regione Lombardia ha fatto un passo indietro su un provvedimento che si annunciava come una grave ingiustizia per le famiglie che hanno un parente in una casa di riposo per anziani o una struttura per disabili. Regione Lombardia aveva deciso di tagliare i costi fiscalmente deducibili delle rette delle case di riposo e delle residenze per disabili. Questo significa che le famiglie avrebbero potuto detrarre dalla dichiarazione dei redditi una quota più bassa di queste spese, che sappiamo essere particolarmente gravose, così come necessarie. Grazie al PD, però, il regolamento è stato corretto e 70mila famiglie lombarde potranno dormire tranquille. Leggi di più

Emergenza Caporalato
L’8 febbraio, in una seduta congiunta delle commissioni consiliari Attività produttive e Agricoltura, chiesta e ottenuta dal Partito Democratico, si sono tenute le audizioni delle parti sociali, associazioni degli agricoltori e sindacati, sul reato di caporalato in Lombardia. Il caporalato è un fenomeno crescente anche qui; non coinvolge solo l’agricoltura ma anche, ad esempio, l’edilizia. Il lavoro da fare è tanto, partendo dalla recente legge del 2016, che non ha ancora trovato una piena applicazione. Si tratta, per esempio, di inserire il tema del caporalato nella legge regionale sulla sicurezza sul lavoro, di stilare, per quanto riguarda l’agricoltura, un’anagrafe delle cooperative senza terra, che più spesso sono coinvolte nel fenomeno, di studiare per l’edilizia strumenti per accertare la presenza nei cantieri. Mi auguro che si istituisca al più presto un gruppo di lavoro congiunto fra le commissioni Attività produttive, agricoltura e antimafia.

Tracimazione controllata del Po
Sono di pochi giorni fa le rassicurazioni dell’AIPO rispetto al progetto di tracimazione controllata del Po che, dalle più recenti dichiarazioni, non coinvolgerà la provincia di Mantova. Su questo tema, però, ci sono state settimane di confusione che hanno visto, addirittura, la maggioranza interrogare sé stessa riguardo a un possibile progetto di tracimazione controllata del fiume durante una seduta della Commissione Territorio e Infrastrutture; seduta durante la quale l’Assessore ha risposto, non senza un certo imbarazzo, che un progetto ci sarebbe. Ora, per chiarezza, vogliamo che venga messo nero su bianco che la nostra provincia non verrà coinvolta. Abbiamo già dato, tra l’alluvione e il terremoto.

Emergenza Treni
I nostri treni sono a un binario morto e questa giunta di centrodestra non fa nulla. Per fortuna è arrivata la conferma del raddoppio della linea Mantova-Cremona che da tanto tempo attendiamo. Il piano di fattibilità per l’elettrificazione della Parma-Brescia, invece, è stato annunciato ma al momento non esiste nessun finanziamento. Il piano presentato da RFI prevede un investimento di 14 miliardi, di cui 8 già stanziati dal governo precedente. Dal 2021 al 2025 si prevedono investimenti per altri 6 miliardi, di cui non c’è ancora traccia, perché devono ancora essere stanziati dall’attuale Governo. Attendiamo risultati concreti. Gli annunci non servono, i pendolari vogliono risultati.

Infortuni sul Lavoro
I dati sull’incremento dei morti sul lavoro sono allarmanti e inaccettabili. Manca da tempo una seria azione di rafforzamento delle misure di prevenzione e controllo. Un percorso che deve essere compiuto coinvolgendo il mondo dell’impresa e del lavoro perché, accanto al potenziamento dei controlli, è necessario insistere sulla formazione e sulla cultura della prevenzione, del rispetto delle norme e della stesura di adeguati piani di sicurezza. Un’elaborazione dei dati Inail degli incidenti sul lavoro relativi al 2018 effettuata dalla Cisl Lombardia registra un aumento dell’1,8% degli incidenti ma addirittura del 17% dei morti sul lavoro, passando dai 139 del 2017 ai 163 del 2018. Mantova ha il triste primato sul fronte dei decessi con 21 denunce di infortunio mortale contro le 8 del 2017. Su questo tema, che mi sta particolarmente a cuore, sto organizzando un convegno insieme ai sindacati per il prossimo giugno.

Dote Musica
E’ stata approvata la nostra proposta per la creazione di una Dote Musica, al fine di sostenere la formazione e l’apprendimento musicale. Sono previsti contributi a favore delle famiglie meno abbienti per gli studenti fra i 6 e i 19 anni. Potranno così frequentare corsi musicali, sia comunali che privati, e conservatori. Approfondisci

Botteghe Storiche
Abbiamo dato il nostro appoggio alla nuova legge regionale per la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione. Grazie al Partito Democratico, rispetto alla formulazione iniziale, oltre ai negozi e ai locali sono state aggiunte le botteghe artigiane. La Regione sosterrà queste attività con risorse ad hoc per favorirne la permanenza nei centri urbani. Avremmo voluto un impegno maggiore sul fronte degli affitti, perché spesso sono proprio quelli a determinare la chiusura di un’attività in centro, ma la maggioranza non ha ritenuto di varare una misura di sostegno per questa voce. Siamo quindi a un buon punto di partenza che potrà essere migliorato in futuro.

Amianto
Ho presentato un’interrogazione a risposta immediata per sollecitare la pubblicazione dei bandi 2019 per la rimozione e lo smaltimento di amianto da edifici pubblici e privati. L’azione di risanamento e bonifica del territorio regionale dall’amianto, deve obbligatoriamente passare attraverso la rimozione dai siti industriali, edifici pubblici e privati che rendono ancora oggi i cittadini lombardi inconsapevolmente esposti al rischio delle malattie correlate. Sono 207.475 i siti/strutture private e pubbliche censiti in Lombardia al 28 febbraio 2018, corrispondenti ad un volume censito di 5.331.966 m3 di amianto.

Fanghi da depurazione
In commissione Ambiente il PD ha redatto una proposta indirizzata all’uso sostenibile dei fanghi da depurazione in agricoltura, ricordando che, in un’ottica di economia circolare, questo tipo di riutilizzo rappresenta una opportunità di recupero per il suolo di elementi nutritivi quali azoto e fosforo, senza dover attingere all’impiego di fertilizzanti chimici. Ma servono regole chiare e un sistema di valutazione dei rischi e dei benefici. Tra le nostre proposte c’è la revisione organica del D.Lgs. 92/99, aggiornando l’elenco delle sostanze nocive e inquinanti da sottoporre a controllo. Inoltre, chiediamo più risorse dedicate per ARPA, più controlli e un sostegno alle ricerche sul recupero dei fanghi non impiegabili in agricoltura.

Reddito di Cittadinanza
Abbiamo presentato una mozione per sollecitare la Regione a farsi parte attiva nella Conferenza Stato-Regioni, al fine di chiarire al più presto vari punti oscuri del funzionamento del reddito di cittadinanza. In particolare, quale sarà il ruolo e il profilo professionale dei navigator? Che formazione avranno? Come si integreranno con i lavoratori dei centri per l’impiego? E perché devono essere a progetto e non lavoratori a tempo indeterminato? Manca poco all’entrata in vigore e si rischia il collasso.

Bandi Sostegno al Reddito
In dicembre una sentenza della Corte d’Appello ha dichiarato illegittime le disposizioni contenute nei bandi di sostegno al reddito di Regione Lombardia per i quali, per beneficiare del contributo, i cittadini extracomunitari dovevano essere residenti in Lombardia da almeno 5 anni. Chiediamo, ora, alla Giunta di rivedere immediatamente i criteri di residenza anche per il Bonus Famiglia 2019 (per non incorrere in ulteriori “stop”) e di far sapere quando intenda riaprire i bandi sui quali è stata riscontrata l’illegittimità. Intanto registriamo un pasticcio causato da una mera ideologia populista e xenofoba.

Servizi Funebri
Abbiamo votato “no” alla riforma dei servizi funebri approvata in consiglio, per difendere la titolarità del servizio pubblico e il divieto di realizzare cimiteri privati e garantire, quindi, funerali a prezzi sostenibili per tutti. Purtroppo, il testo finale non dà sufficienti garanzie. E’, comunque, passato un nostro emendamento con il quale viene abolito l’obbligo di dare sepoltura agli embrioni dopo un’interruzione di gravidanza; obbligo che veniva, comunque, quasi sempre disatteso e che non rispettava la volontà personale della donna.

FOCUS

E’ iniziato, pochi giorni fa in Commissione Sanità, il percorso di approfondimento sul tema dell’autismo, per raccogliere dati e trovare  soluzioni ai problemi che rimangono ancora aperti. La legge regionale esistente deve essere modificata. Uno dei punti critici, oltre al problema delle liste d’attesa, è il fatto che i contributi previsti non possono essere ricevuti se ci si rivolge a strutture private che, invece, in molti casi sono le più specializzate. Ho, inoltre, promosso un’audizione in commissione dell’associazione Millementi di Suzzara, un’eccellenza mantovana nel sostegno alle persone con autismo.

AGRITURISMI
Contributi fino a 200.000 euro per la realizzazione e lo sviluppo di attività agrituristiche
SCADENZA: 3 giugno 2019
LINK: http://bit.ly/2EHkSYr

IMPEGNI AGRO CLIMATICO AMBIENTALI
Incentivi per l’introduzione ed il mantenimento a pratiche agricole a baso impatto ambientale, attraverso modelli produttivi più attenti ad un uso sostenibile delle risorse; due operazioni sono finalizzate alla conservazione della biodiversità animale e vegetale.
SCADENZA: presentazione domande dal 6 marzo al 15 maggio 2019
LINK: http://bit.ly/2C05eWp

AGRICOLTURA BIOLOGICA
7 milioni di euro per le imprese che adottano e mantengono il metodo di produzione biologico.
Scadenza: 15 maggio 2019
LINK: http://bit.ly/2EFIexJ

RECUPERO PATRIMONIO ABITATIVO PUBBLICO
Risorse per i Comuni e per le ALER per progetti di recupero degli alloggi del patrimonio abitativo pubblico.
SCADENZA: 18 marzo 2019
LINK: http://bit.ly/2T7E36x

Guarda il video del mio intervento, insieme al collega Fabio Pizzul, sull’esito del Consiglio Regionale sui Cambiamenti Climatici, durante il quale la maggioranza è andata sotto.
Continuate a scrivermi e inviarmi le vostre segnalazioni dal territorio!
Un caro saluto,
Antonella
Share: