Tecnofer: la Regione faccia il possibile per dare una prospettiva ai lavoratori

Tecnofer: la Regione faccia il possibile per dare una prospettiva ai lavoratori

Si sono svolte questo pomeriggio a Milano, a Palazzo Pirelli, le audizioni relative alla crisi della Tecnofer di Ostiglia, su richiesta della consigliera regionale del Pd Antonella Forattini. Di fronte ai membri della commissione attività produttive della Regione sono intervenuti i rappresentanti dell’azienda, i sindacati, l’assessore di Ostiglia Andrea Rivaroli e la consigliera provinciale delegata Francesca Zaltieri.

Alla commissione sono stati presentati i problemi che portano oggi la Tecnofer alla decisione di chiudere definitivamente i battenti, di procedere a chiedere il concordato preventivo e la Cassa integrazione straordinaria per i dipendenti, calati nel frattempo da 83 a 63.

“La Tecnofer è una realtà importante di un territorio che sta soffrendo in modo particolare – spiega Forattini -. Ho fatto presente alla commissione che la provincia di Mantova, ad oggi, è forse il territorio più in crisi di tutta la Lombardia dal punto di vista lavorativo e produttivo. Ho chiesto questa audizione per portare in Regione il caso di questi ormai 63 lavoratori per i quali occorre mettere in campo tutto l’impegno per trovare una nuova proprietà in grado di rilanciare il sito produttivo oppure le necessarie politiche attive per favorire il ricollocamento della forza lavoro. Insieme alla Regione stiamo sollecitando contestualmente anche il Ministero del lavoro, perché con un’azione concertata tra tutte le istituzioni si possa dare una risposta ai lavoratori e alle loro famiglie.”

Share: