Un passo avanti sull’Ospedale di Asola

Un passo avanti sull’Ospedale di Asola

Ho coinvolto tutti i consiglieri regionali mantovani nel caso dell’Ospedale di Asola, che è stato trattato con un’audizione in commissione sanità. Sono fiduciosa che si sia fatto un significativo passo avanti nel raggiungere l’obiettivo di sbloccare il cantiere e rilanciare finalmente l’ospedale di Asola; un obiettivo nell’interesse di tutti.

All’audizione in Commissione Regionale Sanità hanno partecipato il Sindaco di Asola Raffaele Favalli e la presidente del Comitato dei cittadini asolani Laura Galliera.

La Regione ha stanziato i fondi per completare i lavori, ma questo non è sufficiente. Non si conoscono ancora le tempistiche dei lavori, mentre è fondamentale redigere un cronoprogramma che dia certezza ai cittadini e agli amministratori; ci auguriamo, naturalmente, un completamento dei lavori in tempi celeri, visto il grave ritardo accumulato in 8 anni.

Bisogna, poi, chiarire cosa intende fare la Regione con l’ospedale di Asola e qual è il piano di rilancio sanitario: verrà trasformato in un Pot? Che tipo di progetto sanitario si prevede? A queste domande chiediamo all’Assessore Gallera di rispondere fin da ora.

In questo senso, l’incontro  è sicuramente positivo perché serve a dare forza alle richieste degli asolani: tutti noi consiglieri regionali mantovani appoggiamo compatti, in maniera trasversale, le richieste di Comune e Comitato dei cittadini, raccolte in un documento che verrà immediatamente inviato alla Direzione Generale Welfare della Regione.

Share: