La Regione riapra la questione del punto nascite di Casalmaggiore

La Regione riapra la questione del punto nascite di Casalmaggiore

La Giunta regionale si impegni a riaprire la questione del punto nascite dell’Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore, attivandosi per aprire un tavolo con il Governo.

E’ quanto ho chiesto dopo le dichiarazioni dell’Assessore al Welfare Gallera, questa mattina in Consiglio Regionale.

Le dichiarazioni della Ministra alla Salute Giulia Grillo di qualche giorno fa in merito alla rimodulazione dei punti nascita hanno riaperto uno spiraglio su quella che sembrava una porta ormai chiusa. Ho presentato un’interrogazione a Gallera per capire quale può essere, ora, il destino del punto nascite di Casalmaggiore, che da novembre ha cessato l’attività.

Vista la risposta dell’Assessore, che rimanda la decisione al Governo, è fondamentale sedersi subito a un tavolo con Roma per fare in modo di ottenere un risultato importante per il territorio. Ricordo, infatti, che il punto nascite dell’ospedale di Casalmaggiore serviva un’area ampia, anche del Mantovano, e che la sua chiusura sta creando gravi disagi, visti anche i problemi di viabilità della zona.

Share: